Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è schierato apertamente contro la proposta danese, che deve essere ancora ratificata dal parlamento di Copenaghen, di espropriare i migranti dei loro beni in cambio del diritto di asilo.

“A fronte dei tanti bambini morti in mare – dice Mattarella – assume un sapore crudelmente beffardo ferire la dignità stessa dei migranti, prevedendo addirittura di spogliarli dei beni”. “Una misura – continua, evocando il dramma della Shoah – che riconduce alla memoria i momenti più oscuri dell’Europa”.

(com.unica, 22 dicembre 2015)

Share This: