Per l’intellettuale Marek Halter (‘La Repubblica’) l’estrema destra cresce “sia essa tedesca o francese”, perché “costruisce il suo messaggio politico contro qualcosa o contro qualcuno. Negli anni Trenta, il nemico era l’ebreo”, oggi “i nemici sono i musulmani, accusati di non essersi assimilati agli europei, di non essersi integrati nella nostra società, di non essere diventati abbastanza italiani, francesi, tedeschi o ungheresi”.

Secondo Halter, la soluzione per battere questi populismi “è nelle mani dei musulmani: basterebbe, per esempio, che 100mila di loro scendessero nelle strade per manifestare contro l’Is”.

Intanto dall’altra parte – in Francia in particolare – ci si riorganizza, come dimostrano le parole di Marion Le Pen, bocciata insieme alla zia Marine, ma che dichiara “ne usciremo più forti. Certe vittorie sono vergognose”.

(com.unica, 14 dicembre 2015)

Share This: