Rassicurazioni reciproche e una promettente stretta di mano: a più di un anno di distanza il Premier israeliano Benjamin Netanyahu è volato a Washington per incontrare il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

Un vertice atteso, dopo il progressivo raffreddamento dei rapporti tra i due a seguito del’accordo sul nucleare in Iran, nel quale si sono riaffermate le reciproche intenzioni: Obama ha sottolineato come la sicurezza d’Israele sia tra le priorità americane, mentre Netanyahu ha ribadito che “nonostante le aumentate violenze delle ultime settimane non abbiamo perso la nostra speranza di pace e rimaniamo convinti della necessità di due Stati per due popoli”. Da quanto filtrato dall’incontro avvenuto a porte chiuse, anche la notizia che la cifra stanziata in aiuti militari verso Israele dovrebbe aumentare da 3 a 5 miliardi di dollari.

(com.unica,10 novembre 2015)

Share This: