In visita in Arabia Saudita, il Premier italiano Matteo Renzi non ha potuto non richiamare l’attenzione al caso di Ali al Nimr, il ragazzo condannato a morte dal governo di Riad per aver partecipato a una manifestazione.

Incontrando la famiglia reale, Renzi ha posto la questione sottolineando l’importanza di un atto di clemenza. “Non è stata un’ingerenza – ha poi spiegato – ma un atto dovuto”. 

(com.unica, 10 novembre 2015)

Share This: