Nel 2015 ricorrono il Centenario della Prima Guerra Mondiale, il 70° anniversario della Liberazione, il 70° del bombardamento di Hiroshima e Nagasaki e della nascita dell’Onu, il 60° anniversario del Manifesto Einstein-Russell in favore del disarmo nucleare e della scelta pacifista per l’umanità. La Casa della Memoria e della Storia di Roma sostiene la memoria storica dell’opposizione alla guerra e agli armamenti illustrando l’impegno spontaneo e organizzato che singole persone, movimenti e associazioni hanno profuso contro la cultura della guerra attraverso iniziative e mobilitazioni, elaborazioni e pensiero, successi e sconfitte, idee e proposte ospitando dal 2 ottobre al 12 novembre la mostra fotografica e documentaria Abbasso la Guerra – persone e movimenti per la pace dall’800 ad oggi.

La mostra, curata da Francesco Pugliese, attraverso pannelli con fotografie e riproduzione di immagini e documenti anche inediti, invita alla sensibilizzazione sui temi della pace e, in particolare, dell’educazione ad una Cultura di Pace sostenendo la diffusione di coscienze e pratiche pacifiste e non violente a tutti i livelli per un rinnovato impegno di massa favorevole al disarmo.

La manifestazione, che ha ricevuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, è promossa dall’assessorato capitolino alla Cultura in collaborazione con le Associazioni Residenti della Casa della Memoria e della Storia e con il patrocinio della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, del Museo Storico di Trento, del Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani. La mostra rimarrà aperta al pubblico, ad ingresso libero, fino al 12 novembre, presso la  Casa della Memoria e della Storia di Roma, in via San Francesco di Sales 5, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 20.00.

(com.unica, 8 novembre 2015)

Share This: