L’assegnazione del Nobel per la pace al Quartetto per il Dialogo nazionale tunisino rende maggiormente attuale parlare dell’eccezione della Tunisia nel panorama mediterraneo e mediorientale. La Fondazione Lelio Basso lo fa prendendo spunto dal pluripremiato romanzo di Francesca Bellino, Sul corno del rinoceronte (L’Asino d’oro, 2014), con un incontro dal titolo “La forza del Dialogo. Italia e Tunisia: paesi allo specchio in Sul corno del rinoceronte” che si terrà venerdì 6 novembre alle 17.30.

L’incontro sarà introdotto da Giancarlo Monina, segretario generale Fondazione Basso, e interverranno Riccardo Duranti, scrittore e traduttore, Jean Léonard Touadi, consigliere politico del vice Ministro degli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale Lapo Pistelli, Renata Pepicelli, docente di Mediterranean Studies all’Università Luiss Guido Carli, e Francesca Bellino, giornalista e scrittrice, autrice di Sul corno del rinoceronte, libro vincitore del Premio nazionale di narrativa Maria Teresa Di Lascia 2015 e del Premio Costadamalfilibri 2014.  

Il romanzo ruota intorno all’amicizia tra due donne, Mary, un’antropologa italiana, e Meriem, una tunisina immigrata per amore, entrambe impegnate a compiere la propria “rivoluzione” interiore, tra l’Italia in crisi e una Tunisia in rivolta. Un viaggio da una sponda all’altra del Mediterraneo rendendosi conto di trovarsi nella stessa Storia.

(Giovanna Napolitano/com.unica, 26 ottobre 2015)

Share This: