Sul ‘Corriere della Sera’ Sergio Romano commenta le ultime dichiarazioni del premier israeliano Benjamin Netanyahu sulla Shoah. L’ambasciatore in primo luogo sottolinea che realmente il Gran Muftì era uno dei satelliti che ruotava intorno ad Hitler ma che, proprio per questo suo stato di dipendenza, non avrebbe mai influito sulle decisioni della Germania nazista.

Una considerazione tra le tante farà discutere: “Molto probabilmente – scrive Romano – se Hitler avesse vinto, gli arabi, nei territori controllati dalla Germania, non sarebbero stati trattati meglio degli ebrei, e il Gran Mufti di Gerusalemme non sarebbe riuscito a impedirlo”.

(com.unica, 25 ottobre 2015)

Share This: