Sabato 24 ottobre, alle ore 17, presso la Sala conferenze del Palazzo Comunale in Trivigliano, si terrà il convegno “C’era anche mio nonno. Memorie della Grande Guerra” promosso dall’Associazione culturale “Testimoni di un amore che vive” in collaborazione con la locale municipalità, la ProLoco e la Biblioteca comunale. Interverranno, dopo il saluto istituzionale del sindaco Ennio Quatrana, Francesco Bonanni, assessore alla cultura; Arianna Massimiani, responsabile della Biblioteca comunale; la scrittrice Giovanna Napolitano e lo storico Pino Pelloni. Hanno aderito all’iniziativa anche Luciano Martone, docente di Storia del diritti e delle Costituzioni presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, Franco Seccia, già presidente della Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’infanzia e il “filosofo” napoletano Salvatore Di Fede.

Questo momento di riflessione sulle vicende della Prima guerra mondiale segna la chiusura della bella mostra che in quattro mesi ha registrato la presenza di migliaia di persone che hanno avuto così l’occasione per visitare uno dei paesini più belli del Lazio. La mostra, corredata da inedite immagini, reperti storici  e ricca documentazione è stata promossa dalla ProLoco con il contributo delle fotografie di Alessandro Alviani, delle testimonianze di Giuseppe Petochi e dell’ausilio della signora Lorenza.

La mostra verrà presentata il prossimo 6 novembre presso il Teatro di Isola Liri in occasione di un concerto dedicato alla Grande Guerra. L’Associazione “Testimoni di un Amore che vive”, organizzata nel maggio 2011 da Luigi Potenziani riunendo gli ex ragazzi della Casa del Fanciullo, è presieduta da un anno e mezzo dal giornalista Pino Pelloni. Il suo impegno ha contribuito alla sprovincializzazione del sodalizio, sottoscrivendo protocolli d’intesa con istituzioni ed altre associazioni e promuovendo eventi di importanza nazionale. Quali i convegni “Pio XII e gli ebrei” a Roma presso la Casa Provinciale delle Maestre Filippini, “Le battaglie di Monteccasino” (Unitre di Fiuggi), “Storia e Memoria delle nostre genti. Le suore del Preziosissimo Sangue” (Scuola Media Statale di Acuto),“Edoardo Facchini, il vescovo partigiano”, (Teatro Comunale di Fiuggi), “Pio XII tra i santi” (Roma, Basilica di San Pietro). E ancora il concerto dedicato al socio Alfredo Ballini, due concerti d’organo eseguiti da Elena Domasheva, l’incontro interreligioso “E fu sera e fu mattina”(Sala Consiliare Comune di Fiuggi) e la presentazione dei libri “Il convento dei Cappuccini di Santa Maria in Campanica” e Il Santuario della Madonna della Stella”di Felice D’Amico. L’attività culturale  e didattica dell’anno 2015 si chiuderà con la tavola rotonda dedicata ai vescovi “alatrensi” Antonio Torrini ed Edoardo Facchini.

(Elena Ciotta/com.unica 23 ottobre 2015)

Share This: