In un’intervista rilasciata al settimanale tedesco ‘Focus’, il presidente ungherese Viktor Orbán, ha  illustrato la sua Europa ideale, dove i confini non sono aperti ma “controllati” e non c’è spazio per l’Islam. Orbán ha anche smentito le accuse di fascismo e di aver permesso nel paese lo sviluppo di un clima antisemita, lanciate in particolare dallo scrittore ebreo ungherese Imre Kertesz.

(com.unica, 18 ottobre 2015)

Share This: