Mark Zuckerberg ha annunciato che molto presto le regioni più povere e isolate dell’Africa potranno disporre di Internet dallo spazio grazie a Facebook, che utilizzerà un satellite israeliano. Il fondatore e Ceo del più popolare social network del mondo ha spiegato che per poter realizzare questo ambizioso progetto ha raggiunto un accordo con l’operatore satellitare europeo “Eutelsat Communications”, che consentirà al satellite israeliano Amos-6 di garantire collegamenti veloci, con banda larga, agli Stati dell’Africa sub-sahariana.

Sulla sua pagina Facebook Zuckerberg afferma con orgoglio che è la prima volta che Internet arriva dallo spazio. “Nel corso dell’ultimo anno abbiamo studiato la possibilità di adoperare aerei e satelliti per portare Internet dal cielo e consentire di connettere persone che vivono in comunità remote – spiega Zuckerberg – perché abbiamo bisogno di inventare nuove tecnologie lì dove le infrastrutture sono spesso inefficienti”. L’iniziativa si colloca all’interno di un progetto di più ampio respiro: Internet.org, una piattaforma che ospita i servizi di sviluppatori terzi nelle aree meno connesse del mondo, rinominata proprio di recente Free Basics.

L’auspicio è quello di vedere il satellite in orbita entro il 2016 e quindi in grado di competere con SpaceX dell’imprenditore sudafricano naturalizzato statunitense Elon Musk, che si prefigge anch’esso di fornire connessione Internet via satellite.

(Sebastiano Catte, com.unica 6 ottobre 2015)

Share This: