Il dittatore siriano Bashar Assad è da ieri sottoposto in Francia a un’inchiesta giudiziaria per crimini contro l’umanità. Il processo si basa sulla testimonianza di César, nome in codice del fotografo della polizia militare incaricato dalla burocrazia di catalogare le vittime della repressione, che ha tradito il regime facendo arrivare in Occidente 45 mila immagini di 11 mila persone torturate e uccise nella carceri di Assad, raccontando la sua esperienza in un libro (“Opération César) che ha fatto partire l’inchiesta, la cui uscita avverrà il 7 ottobre.

(com.unica, 1 ottobre 2015)

Share This: