Alla sesta, l’Inter si  è fermata. E lo ha fatto nel modo più fragoroso possibile. La Fiorentina di Paulo Sousa ha  strapazzato senza riguardo alcuno  i nerazzurri 4-1 e li aggancia in testa.  Due errori di Handanovic e poi la tripletta del croato Kalinic che segna tre gol e fa espellere Miranda nel primo tempo . Settimana di riflessione per mister Mancini.

Alla Roma sono bastati soli sette minuti per archiviare la più brutta settimana di questo inizio stagione (1 punto in due partite), battere la matricola Carpi, incamerare 3 punti che fanno morale e classifica ma soprattutto allontanare i fantasmi che cominciavano ad aggirarsi fastidiosi dalle parti di Trigoria. Una vittoria larga e meritata (5-1) quella contro l’undici biancorosso di Fabrizio Castori (3-5-1-1) che sa far giocare bene le sue squadre ed è sceso all’Olimpico senza alcuna sudditanza ma che alla fine paga dazio per l’abissale differenza tecnica fra le due squadre. Sorridono Garcia e i tifosi mentre i giocatori scaldano i muscoli per l’Europa.

Il Napoli è tornato grande bastonando la Juventus per  2-1 con i gol di Insigne e Higuain. E per i bianconeri ora è crisi vera. Il tecnico Allegri sempre più imbarazzato e sena cercare alibi cincischia: “E’ un momento difficile ma il campionato è lungo…”: “Se non ho visto male la partita il Napoli è stato bravo sulle ripartenze – le sue parole a Sky – Se non sbaglio il secondo gol loro è venuto su una palla sbagliata nostra. E’ un momento di difficoltà, nessuno lo nasconde, ma il campionato è lungo. Ora pensiamo alla Champions e a domenica prossima, poi c’è la sosta. Dobbiamo lavorare e fare qualche punto. Il calcio – conclude il tecnico bianconero – a volte è bestiale, un calcio d’angolo cambia risultato dopo 34 tiri in porta e oggi prendi due gol su due palle perse”. Se la Juve piange di certo non ride questo Milan  senza continuità. A Marassi i rossoneri perdono 1-0 contro ii Genoa, a segno già al 10’ con una punizione diDzemaili deviata daBonaventutra. La squadra diMihajlovic ha regalato un tempo agli avversari, rimanendo anche in 10 per l’espulsione (doppia ammonizione) di Romagnoli. Prima del rosso, i rossoneri avevano sfiorato il pari con Balo.

Tutti i risultati: Roma-Carpi 5-1, Napoli-Juventus 2-1, Genoa-Milan 1-0, Verona-Lazio 1-2, Bologna-Udinese 1-2, Sassuolo-Chievo 1-1, Torino-Palermo 2-1, Inter-Fiorentina 1-4: Questa sera giocheranno Frosinone-Empoli e Atalanta-Sampdoria.

(Pino De Carolis/com.unica, 28 settembre 2015)

Share This: