Dura condanna da parte della cancelliera Angela Merkel per l’attacco perpetrato ieri in Sassonia, nell’Est della Germania a pochi chilometri da Dresda, da parte di un gruppo di neonazisti, accompagnato da altri cittadini, contro un centro di accoglienza per 600 profughi.

Una trentina i poliziotti feriti “Occorre lavorare in modalità di crisi”, le parole di Merkel, che ha ammesso la gravità del problema nel paese, con il numero degli episodi xenofobi che si moltiplicano da est a ovest e quello degli immigrati in arrivo quadruplicato rispetto al 2014.

Questo il tema al centro di un vertice svoltosi ieri a Berlino con il presidente francese François Hollande, in cui non sono mancate riflessioni sulle politiche dell’Unione Europea.

(com.unica, 25 agosto 2015)

Share This: