Cresce meno del previsto l’economia della Germania nel secondo trimestre dell’anno. Il Pil segna un rialzo dello 0,4%, secondo quanto rende noto l’Istat tedesco. Le previsioni erano per una crescita dello 0,5%. A pesare la crisi Greca e il rallentamento della Cina.

Anche in Francia dati poco incoraggianti: il Pil nel periodo aprile-giugno è rimasto invariato rispetto al primo trimestre che era cresciuto di un rivisto 0,7%. Lo ha reso noto l’Ufficio di statistica di Parigi, secondo quanto riporta Bloomberg. Il dato è inferiore alle stime degli analisti (+0,2%). Rispetto al secondo trimestre 2014 segna +1%.

(com.unica 16 agosto 2015)

Share This: