Non fanno quasi più notizia i crimini compiuti dall’Isis. Ieri il bombardamento dei civili a Sirte e un terribile ultimatum: “Pronti a usare i gas contro la popolazione”.

Prende intanto le contromisure il Vaticano, che per il prossimo Giubileo ha previsto un’intensificazione dei controll anti-terrorismo. I pellegrini si dovranno registrare via web. E ci sarà un doppio varco per la sicurezza. “Alla Porta Santa solo con l’accredito, con tanto di registrazione on-line dei dati del pellegrino e indicazione di data e ora della prenotazione”. Sono queste le prime misure di sicurezza per il Giubileo della Misericordia annunciate ieri da monsignor Liberio Andreatta, responsabile dell’Opera romana pellegrinaggi.

Pertanto, coloro che vorranno passare sotto la Porta Santa dovranno quindi prenotarsi on-line e comunque in anticipo, comunicando il giorno e l’ora. La registrazione sarà gratuita e per quanti non riusciranno a accreditarsi sarà possibile farlo presso gli uffici di Castel Sant’Angelo o presso i punti di accoglienza dell’Opera romana pellegrinaggi. Ai pellegrini verrà dato un biglietto da mostrare all’ingresso in modo anche da garantire un afflusso ordinato dei fedeli.

(com.unica, 14 agosto 2015)

Share This: