Sarà liberato a novembre Jonathan Pollard, la spia americana condannata all’ergastolo nel 1987 per aver passato a Israele documenti segreti degli Stati Uniti, che dovrà poi rimanere negli Usa per cinque anni in regime di libertà vigilata. Il segretario di Stato John Kerry ha precisato che tale rilascio non costituisce uno scambio per placare Israele dopo l’incrinamento nei rapporti legato alla stipula dell’accordo sul nucleare iraniano.

(com.unica, 29 luglio 2015)

Share This: