Secondo i risultati dell’Osservatorio Expo 2015 Milano di Blogmeter diminuiscono le citazioni su FB e Twitter, ma le impressioni rimangono buone. I temi più discussi sono stati i padiglioni e le visite internazionali. Tra i più menzionati il profilo Twitter di Michelle Obama. Numeri stabili invece su Instagram. Rispetto alla scorsa edizione dell’Osservatorio Expo 2015 Milano curato da Blogmeter, i numeri appaiono in calo sia in termini di performance degli account ufficiali di Expo 2015, sia nel parlato online. Tuttavia, si confermano le impressioni positive del primo mese e l’entusiasmo dei visitatori. Rispetto al mese scorso, in cui erano stati raccolti ben 1,3 milioni di messaggi inerenti all’Expo, a giugno il numero di citazioni in rete diminuisce del 57%: una riduzione più che comprensibile, considerando che a maggio la maggior parte delle conversazioni si è concentrata nella giornata dell’inaugurazione. Ma se da una parte il buzz online è in calo, non vale lo stesso per il sentiment che si riconferma più che positivo. 

Tra gli argomenti più chiacchierati e apprezzati online spiccano l’Albero della Vita, i padiglioni, tra i quali il più amato si riconferma quello Italia, e le visite di personalità internazionali. Grande attesa in particolare è stata riservata per la First Lady americana, Michelle Obama, il cui profilo Twitter ufficiale è tra i più menzionati del mese, mentre il momento più coinvolgente sui social si è rivelato l’incontro con Emma Bonino e Agnese Renzi, twittato dal profilo di WomenForExpo. Un altro argomento che ha suscitato l’interesse degli internauti è stata l’iniziativa delle #WomensWeeks, il progetto di Expo Milano 2015 in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori che per la prima volta pone le donne al centro di un’Esposizione Universale. Nel periodo considerato il messaggio dedicato ad Expo che ha generato il maggior numero di interazioni è stato il tweet del vincitore della 7° edizione di XFactor, Michele Bravi.

Facebook e Twitter: spopolano i National Days

Entrando nel dettaglio, su Facebook assistiamo ad una diminuzione del total engagement del 69% mentre i fan continuano a crescere, +85000. In crescita anche su Twitter il numero di seguaci (+46.000), mentre è in calo il numero delle unique impression (-13,1%). Su entrambi i social, emerge che i post e tweet più attrattivi sono quelli relativi ai National Days di Expo che costituiscono un elogio alle varie nazioni partecipanti, e le cui celebrazioni ispirate dalle varie culture catturano particolarmente l’attenzione degli utenti. Ne è un esempio il video postato su Facebook che ritrae un momento dei festeggiamenti per il National Day dell’Irlanda; o ancora le immagini condivise nella giornata dell’Ecuador. Ma il vero protagonista si riconferma il cibo: l’iniziativa che ha generato un boom di interazioni è stata la realizzazione della pizza più lunga del mondo (1,5 km) che, con i suoi  80 pizzaioli, 1.500 kg di pomodoro, 1.700 kg di mozzarella e cinque forni mobili, si è aggiudicata il Guinness World Record prima di essere offerta ai partecipanti. A catturare l’attenzione degli utenti è stato anche lo scopo benefico dell’iniziativa ideata dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus: 300 mt di pizza infatti sono stati donati ai più bisognosi.

Albero della vita, protagonista indiscusso di Instagram

Tra i tre social analizzati, il canale Instagram di Expo 2015 è quello i cui numeri rimangono più stabili: il total engagement infatti si riduce  solo di 5,2 punti percentuali mentre i follower continuano a crescere esponenzialmente, +182.200 rispetto a maggio. Il merito di questo successo è la condivisione di scatti altamente suggestivi, la maggior parte dei quali immortalano lo spettacolo dell’Albero della Vita in tutte le sue sfaccettature. Infine, esaminando gli hashtag pubblicati dall’account di Expo che collezionano il maggior numero di interazioni tra gli utenti, sono da annoverare #faccedaexpo che raccoglie tutti le impressioni e i pareri di coloro che hanno visitato il sito espositivo ed #expotube attraverso cui viene promosso il nuovo canale Youtube di Expo 2015  aperto a fine maggio che racconta tutti i momenti salienti dell’evento.

(Spot and Web/com.unica, 21 luglio 2015)

Share This: