Sul ‘Corriere Sette’ Aldo Grasso riflette, a partire da un seminario organizzato dal Keren Kayemet Le Israel al Padiglione Israele, sull’etica della terra. Grasso parla dell’osservanza nell’ebraismo della Shmitah, l’anno di riposo che ogni sette anni viene dato ai campi destinati alla coltivazione, come simbolo di rispetto della terra e contro l’attuale sfruttamento intensivo dei moderni sistemi agricoli che hanno determinato “spesso la perdita di biodiversità, l’inquinamento delle acque, dei terreni e dell’aria”.

(com.unica, 17 luglio 2015)

Share This: