L’edizione internazionale del “New York Times” fa il punto sul rapporto sui crimini di guerra a Gaza, presentato al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite dalla presidente della commissione d’inchiesta Mary McGowan Davis, di cui viene denunciata la natura faziosa nell’attribuire a Israele “gravi violazioni del diritto internazionale”.
L’Onu intanto torna a chiedere il rilancio del dialogo, con un appello del segretario generale Ban Ki-Moon al premier israeliano Benjamin Netanyahu a “tradurre in fatti le ultime incoraggianti dichiarazioni sulla soluzione dei sue Stati per la risoluzione del conflitto”.

(com.unica, 26 giugno 2015)

Share This: