“Per gestire la difficile questione dell’immigrazione va trovata una giusta via tra la paura e una soluzione che non ceda a buonismo e superficialità”. Questo l’auspicio espresso dal primo ministro italiano Matteo Renzi nel suo intervento di ieri in Senato, a 24 ore dal vertice europeo previsto per questo pomeriggio a Bruxelles.

“La sinistra non deve avere paura del concetto di rimpatrio, per chi arriva in Italia senza titolo le procedure devono essere velocizzate” afferma Renzi, che prima di volare a Bruxelles parteciperà insieme al ministro dell’Interno Angelino Alfano a un incontro con i presidenti delle regioni e una rappresentanza dei sindaci italiani.

Si segnala intanto che il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha confermato l’intenzione di costruire un muro lungo il confine con la Serbia per prevenire l’immigrazione illegale. La stessa Ungheria ha invece fatto marcia indietro sulla sospensione unilaterale delle regole di Dublino che il premier Orban aveva annunciato nei giorni scorsi. Ieri infine il primo ministro britannico David Cameron ha sostenuto la necessità che i migranti vengano meglio identificati attraverso le impronte al momento del loro sbarco in Italia.

(com.unica, 25 giugno 2015)

Share This: