Secondo il rapporto compilato dalla commissione d’inchiesta dell’Onu, sia Hamas così come Israele hanno compiuto crimini di guerra nel corso del conflitto a Gaza della scorsa estate. “Il documento, frutto della commissione presieduta dall’americana Mary McGowan Davis, imputa all’esercito israeliano ‘l’uso sproporzionato della forza nelle aree civili’ e ai gruppi armati palestinesi, Hamas e Jihad Islamica, di aver ‘bersagliato aree civili con i razzi’”.

Maurizio Molinari  su “La Stampa” sottolinea come il rapporto si “proponga di essere imparziale” ma contiene prevalentemente accuse contro Israele. “Il mandato e il modo di operare della commissione presumevano la nostra colpevolezza”, il commento del premier Israeliano Benjamin Netanyahu in quanto non hanno considerato che “Israele non commette crimini di guerra ma combatte contro il terrore”.

Netanyahu ha parlato di un “ossessione” contro Israele da parte dell’Onu e Fiamma Nirenstein su Il Giornale rileva che tra il 2006 e il 2013 lo Stato ebraico è stato condannato dal Consiglio per i diritti dell’uomo delle Nazioni Unite “45 volte, lo stesso numero di tutti gli altri 192 membri stati messi insieme.

(com.unica, 23 giugno 2015)

Share This: