Secondo il capo di stato maggiore della Difesa Claudio Graziano il blocco navale in Libia per cercare di fermare l’arrivo di profughi sulle coste italiane è “controproducente. Siccome in nessun caso viene meno il dovere di salvare le vite dei naufraghi, i barconi punterebbero contro le navi del blocco”. Intervistato da Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera, Graziano parla anche della minaccia del terrorismo in Italia e della situazione della sicurezza, ricordando l’impegno delle forze dell’ordine a difesa delle comunità ebraiche sul territorio.

(com.unica, 21 giugno 2015)

Share This: