È quanto emerge dal reportage di Maurizio Molinari, che su La Stampa scrive: “I droni del mare hanno la capacità di esaminare situazioni di rischio improvviso e fornire in tempo reale più scenari di possibile risposta, operando in sinergia con altre unità di forza armata”.

Progettati dalla società israeliana Rafael, sono stati già acquistati per la sperimentazione da Singapore e Messico e dopo aver terminato i test diventeranno operativi.

(com,unica, 18 giugno 2015)

Share This: