È stato liberato Ignazio Scaravilli, il medico italiano rapito a gennaio in Libia. Nella vicenda restano ancora alcuni punti oscuri sia sul sequestro, che coinvolgerebbe il governo di Tripoli che avrebbe usato Scaravilli come “merce di scambio politico” in cambio di un riconoscimento istituzionale, sia sulle circostanze che hanno portato alla liberazione.

(com.unica, 10 giugno 2015)

Share This: