Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha avuto ieri un colloquio con l’Alto rappresentante per la politica estera europea Federica Mogherini, in visita in Israele, durante il quale ha dichiarato di “sostenere una visione di due Stati per due popoli, una Palestina demilitarizzata che riconosca lo Stato ebraico”. Non è invece stato menzionato nell’incontro con Mogherini il dibattito in corso in queste ore in Israele, riguardo la bocciatura da parte dello stesso Netanyahu, spinto dalle critiche dell’opposizione, del presidente Reuven Rivlin e del suo stesso partito, del primo provvedimento del nuovo governo, concepito dal ministro della difesa Moshe Yaalon, che avrebbe vietato per tre mesi ai pendolari palestinesi di utilizzare i mezzi pubblici.

(com.unica, 21 maggio 2015)

Share This: