Nicola Boem è il vincitore della decima tappa del Giro d’Italia, da Civitanova Marche a Forlì di 200 km. Il corridore veneto della Bardiani, ha regolato in volata i 3 compagni di fuga: Matteo Busato (Southeast), Alessandro Malaguti (Vini Fantini-Nippo) e Alan Marangoni (Cannondale-Garmin). Nella classifica generale guida sempre lo spagnolo Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) con 3″ di vantaggio su Fabio Aru (Astana) e 46″ sul connazionale Mikel Landa (Astana). Brutto colpo per uno dei favoriti alla vittoria finale l’australiano Richie Porte (Sky) che per colpa di una foratura a pochi chilometri dal traguardo ha perso 47″. Dopo qualche ora Porte è stato penalizzato di 2′ dalla giuria per assistenza non regolamentare. Porte è stato aiutato dal connazionale Simon Clarke, che corre però con una squadra diversa, l’Orica GreenEdge, al momento della sua foratura. Clarke ha dato la sua ruota anteriore a Porte permettendogli di ripartire in breve tempo . Con la penalizzazione, Porte scivola in dodicesima posizione nella generale a 3’09” di ritardo dallo spagnolo Contador. Boem ha dedicato la sua vittoria ai compagni di squadra e alla fidanzata Federica.  Oggi, undicesimo appunta,mento con il Giro: Forlì-Imola dopo 153 chilometri di corsa.

(com.unica, 20 maggio 2015)

Share This: