Fatto fuori Abu Bakr al-Baghdadi, lo scorso marzo con una incursione militare ad opera delle forze armate della coalizione, questa volta è toccato al numero due dell’Isis Abdul Rahman Mustafa Mohammed. Più conosciuto come Abu Alaa al-Afri e numero due dello Stato Islamico, è stato eliminato in un raid nel nord dell’Iraq, secondo quanto riportato dalla BBC che cita la fonte del ministero della Difesa iracheno. Al-Afri si trovava all’interno della moschea di Tal Afar dove stava incontrando dozzine di militanti. Secondo quanto dichiarato da un portavoce del ministero della Difesa iracheno, Tahsin Ibrahim, anch’essi sono morti nel bombardamento.

(com.unica, 13 maggio 2015)

Share This: