Il 23enne sloveno Jan Polanc (Lampre Merida) ha vinto la quinta tappa del Giro d’Italia da La Spezia ad Abetone, primo arrivo in salita della corsa rosa di 152 km. Polanc ha portato a termine una fuga partita da lontanissimo assieme ad Axel Domont, Serghei Tvetcov, Silvan Dillier e Sylvain Chavanel. Fuga che si è sgranata sulle rampe dell’Abetone ma nessuno è riuscito a prendere lo sloveno che è arrivato con 1’31” sul gruppetto battuto allo sprint da Sylvain Chavanel (IAM). Poi Fabio Aru (Astana) che si è preso gli abbuoni del terzo posto, Alberto Contador (Tinkoff) e Richie Porte (Sky). Male il quarto tenore del giro, Rigoberto Uran che ha perso altri 28″ da Porte. Lo spagnolo Alberto Contador è la nuova maglia rosa con 2″ su Fabio Aru e 20″ su Richie Porte. Prima vittoria in carriera per Polanc, ancora un giovane dopo il successo ottenuto ieri dal veronese Formolo. “Sono contentissimo – ha detto al termine Polanc . La prima vittoria in carriera, al Giro, una felicità enorme”. Uran già fuori dai giochi? Risponde la nuova maglia rosa Alberto Contador: “Siamo solo all’aperitivo. Il Giro è molto lungo. Non mi aspettavo la maglia rosa così presto. Domani la difenderemo. La squadra sta bene ed io con loro”. Domani sesta tappa Montecatini T.-Castiglione Della Pescaia di 183 km. occasione per le ruote veloci e per un arrivo allo sprint.

(com.unica, 13 maggio 2015)

Share This: