Lunedì 4 maggio, presso la Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, in piazza Sant’Agostino 20, a Roma, l’Orchestra sinfonica giovanile Falcone Borsellino di Catania formata da ragazzi siciliani strappati al disagio sociale, terrà un concerto alla presenza del presidente del Senato Pietro Grasso. Mercoledì 6 maggio l’orchestra parteciperà all’udienza papale, alla fine della quale suonerà per il Pontefice. Altri protagonisti del concerto del 4 maggio, Dominika Zamara (soprano) e Pierluigi Panfìli (chitarra classica).

L’orchestra è  testimonial di un’associazione nazionale di volontariato che si occupa di sclerosi multipla nella sua correlazione con una patologia venosa che si chiama insufficienza venosa cronica cerebrospinale (CCSVI):  il 5 maggio è la Giornata Mondiale della CCSVI, all’interno della Settimana Mondiale della CCSVI. La scuola di vita e Orchestra  Falcone Borsellino è stata creata dalla Fondazione La città invisibile allo scopo di dare alle ragazze e ai ragazzi, alle bambine e ai bambini siciliani un’opportunità di crescita sana, all’insegna della fratellanza e della legalità. L’Orchestra è composta dagli allievi trai 6 e i 18 anni di tre centri di formazione, dislocati a Catania (Librino e San Cristoforo), Adrano (CT) e Siracusa. Ad oggi sono stati formati oltre 600 allievi nella musica e oltre 5mila nella legalità. I bambini e i ragazzi che suonano in nome di Falcone e Borsellino hanno mostrato molte volte il valore civile ed etico di un riscatto possibile.(com.unica, 1 maggio 2015)

(com.unica, 30 aprile 2015)

Share This: