La speranza è che le polemiche legate agli scandali e ai ritardi lascino spazio ai contenuti di quello che viene annunciato come il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. A partire dal prossimo primo maggio finalmente si accenderanno i riflettori su Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale che l’Italia ospiterà fino al 31 ottobre 2015.

L’apertura sarà anticipata il 30 aprile sera con un concerto di Andrea Bocelli da piazza Duomo a Milano dove l’artista si esibirà accompagnato dall’Orchestra del Teatro La Scala. L’evento sarà trasmesso in diretta da Rai1. Per sei mesi Milano e l’Italia saranno così al centro del mondo, anche perché lo slogan di questa edizione “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita” riguarda in particolare l’alimentazione, un campo nel quale possiamo far valere da sempre una tradizione e una reputazione davvero uniche.

Una vetrina mondiale in cui i singoli Paesi potranno mettere in mostra il meglio delle proprie tecnologie per offrire una risposta concreta a un’esigenza vitale: riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri. I numeri sono di tutto rispetto: un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, circa 50 padiglioni, oltre 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi.
Per sei mesi Expo Milano 2015 offrirà a tutti la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti del mondo e scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomica di ogni Paese. Per la durata della manifestazione, la città di Milano e il Sito Espositivo saranno animati da eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, laboratori creativi e mostre.

(Sebastiano Catte, com.unica 27 aprile 2015)

Share This: