Partita pazzesca dei bavaresi, che al 40′ del primo tempo sono avanti 5-0. A segno Thiago Alcantara, Boateng, Lewandowski (2), Muller e Xabi Alonso. Di Jackson Martinez il gol della bandiera portoghese. A Pep Guardiola è bastato un tempo solo per rispondere sul campo e aggiudicarsi la semifinale. I primi 45′ di Bayern-Porto  sono sembrati una partita tra due squadre che hanno almeno due categorie di differenza: si chiudono con un 5-0 in soli 26 minuti (dal 14′ al 40′), punteggio tanto clamoroso quanto inatteso. Perché lo squadrone di Pep era privo, come all’andata, di Ribery, Robben, Benatia, Alaba, Javi Martinez e Schweinsteiger (quest’ultimo in panchina). E perché il Porto di Lopetegui, caricato dal partitone dell’andata, era l’unica squadra ancora imbattuta nella competizione, con soli 6 gol subiti in 9 partite. Finirà 6-1.

Guardiola conquista, tra gli applausi, le semifinali di Champions per la sesta volta in sei tentativi. I suoi giocatori a fine partita salutano e omaggiano abbracciati, in ginocchio, i propri tifosi.

(com.unica/22 aprile 2015)

Share This: