La voglia di Europa League anima Glik e compagni, così come il desiderio di fare l’impresa contro la Juve. L’imprevista sconfitta della Fiorentina, ieri sera in casa contro il Verona, riapre i giochi per le coppe: il Toro è settimo, insieme al Genoa, con 44 punti in classifica, mentre i viola sono fermi a quota 49.

A sette giornate dalla fine del campionato, dunque, ci sono 5 lunghezze a dividere i primi inseguitori dall’ultimo posto utile per l’Europa. Nel mirino di Toro, Genoa, Milan e Inter, però, c’è anche la Samp quinta con 50 punti. Tutto è ancora aperto, dunque, anche se chi rincorre sa di non poter più permettersi passi falsi.

Il Toro, poi, vede passare le speranze dal derby.  Una sfida da sempre particolare ed ostica per i granata, figurarsi in questa occasione che può valere la vittoria matematica dello scudetto se la Juve dovesse vincere e la coppia Lazio-Roma perdere.

La febbre della stracittadina sta crescendo a Torino: ieri è iniziata la vendita libera dei biglietti e i 1.400 tagliandi del settore ospiti sono andati esauriti in poco tempo. I tifosi bianconeri stanno riempiendo anche distinti e tribune, anche se il fattore campo sarà a favore del Toro padrone di casa (almeno oltre 20mila spettatori su 26mila saranno granata).

(com.unica, 21 aprile 2015)

Share This: