allegri-juventus-51

Il tweet poetico di Allegri, Pirlo che recupera, rigore e buona sorte. Vicini all’impresa? E’ una Juve che può crederci. Segnare per sognare, ha scritto Allegri sul consueto tweet post partita. Detto con parole solo sue: “Abbiamo guadagnato un piccolo vantaggio facendo una buona partita. Al ritorno dobbiamo segnare per continuare il nostro sogno”.

Avanti con rigore. Ebbene sì! Ora sta solo alla Juve far da sola e sfruttare la benevolenza della sorte. Agli antijuventini Allegri obietta: “Se volevate lo spettacolo, meglio andare al circo. Preferisco vincere e non prendere gol”. Martedì i francesi hanno tirato 16 volte verso la porta, la Juve un po’ meno (13), parità nei tiri nello specchio. Ma se Tevez e Vidal avessero avuto piede meno tremulo, avremmo già la soluzione del giallone calcistico. Dicono che i francesi siano più fragili in casa che in trasferta: se confermeranno il trend sarà buon gioco per la Juve che, a Dortmund, ha giocato con la faccia di una vera squadra europea. Forse l’unica volta in tutta la Champions ed anche in quelle passate Jardim, l’allenatore del Monaco, ha parlato di partita falsata: sarà un buon refrain da ricordare all’arbitro del ritorno.

Insomma la Signora dovrà stare attenta ai colpi bassi. Ma questa è tutta una settimana da colpi bassi. Recuperato Pirlo nel piede (vedi il lancio che ha provocato il rigore), non ancora nello stato fisico, rimesso a punto Barzagli per la battaglia di Montecarlo, rigenerato Tevez nel fisico e Vidal nel morale, grazie alla collaborazione dell’Apache che gli ha lasciato tirare il rigore, la Juve concentra nella partita di sabato, contro la Lazio, e in quella di mercoledì a Monaco la gran parte delle risposte dell’annata. Passi la Lazio eppoi la strada-scudetto è definitivamente in discesa, nonostante il derby della domenica successiva.

Ma per evitare la nona (vittoria) della Lazio, servirà la formazione migliore: ovvero turnover ragionato. Invece a Montecarlo, la Juve e il suo mondo chiederanno la risposta a tutti i segnali del destino: la Signora è tornata? Segnare per sognare anche il Triplete? Forse. Ma basterebbe una semifinale Champions (che manca dal 2003) per tramutare il dubbio nell’oro di una stagione.

(com.unica, 16 aprile 2015)

Share This: